sabato 28 giugno 2008

Cade la pioggia.


Stanotte piove.
e mi inspira un post bagnato.
Quanto bella è la pioggia?
a me piace quando piove.
mi spoglierei e andrei sotto la pioggia per ore.
a camminare.
a correre.
a pensare.
o semplicemente per sentirmi la pioggia addosso.
senza barriere.
è una sensazione unica.
da piccolo mi capitava di farlo.
ora mi risulta tutto più difficle.
o forse semplicemente non mi va più di mettermi nudo davanti al Mondo.

"Dimmi a che serve restare,
lontano in silenzio a guardare,
la nostra passione che muore in un angolo e non sa di noi..."





7 commenti:

eleonora ha detto...

Si dice ISPIRA..non INSPIRA!!!
Non mi spiego proprio come tu riesca a passare gli esami,e io no..!!!
:-)

Wilkie ha detto...

Trooooooppo tecnica....!
Bhè dai ma ci sta anche INSPIRA, il senso non è poi così distante dal significato che volevo darci... :))

Piermatteo ha detto...

Wilkie... i Negramaro sono prerogativa mia!!! :D
Dai che scherzo, lo sai benissimo che quando canti nuvole e lenzuola insieme a me al karaoke mi scende un brivido lungo la schiena... (e poi mi cascano le palle!!! :D)
Cmq molto meglio questo template...
Bravo! Vorrei saperlo fare anch'io... :(

Tu dimmi poi che senso ha ora piangere, piangere addosso a me
che non so difendere, questa mia brutta pelle, così sporca, tanto sporca, com'è sporca questa pioggia sporca
Si ma tu non difendermi adesso, tu non difendermi adesso, tu non difendermi, piuttosto torna fango si ma torna...
E dimmi che serve restare, lontano in silenzio a guardare, la nostra passione non muore, ma cambia colore
Tu fammi sperare, che piove e senti pure l'odore, di questa mia pelle che è bianca e non vuole il colore, non vuole il colore

La mia pelle è carta bianca per il tuo racconto, scrivi tu la fine io sono pronto, non voglio stare sulla soglia della nostra vita, guardare che è finita.
nuvole che passano e scaricano pioggia come sassi, e ad ogni passo noi dimentichiamo i nostri passi, la strada che noi abbiamo fatto insieme, gettando sulla pietra il nostro seme, a ucciderci a ogni notte dopo rabbia, gocce di pioggia calde sulla sabbia
amore, amore mio questa passione, passata come fame ad un leone dopo che ha divorato la sua preda, ha abbandonato le ossa agli avvoltoi, tu non ricordi ma eravamo noi, noi due abbracciati fermi nella pioggia mentre tutti correvano al riparo, e il nostro amore è polvere da sparo, il tuono è solo un battito di cuore, e il lampo illumina senza rumore, e la mia pelle è carta bianca per il tuo racconto, ma scrivi tu la fine io sono pronto.

Passa da me...

Paolo ha detto...

Il template è promosso!

Ma scrivere in bianco? Ma come? Mi tocca affaticare gli occhi!

Dai, fai uno sforzo e metti un colore migliore!

Anonimo ha detto...

caro paolino.... il bianco su sfondo blu è in realtà una delle grafiche piu rilassanti ... :)

Wilkie ha detto...

Bravo/a bravo/a al buon anonimo/a!
In effetti l'abbinamento è stato scelto in quest'ottica... mi sembra risalti bene senza dare fastidio! Dai paolino è che sei vecchio... il tuo problema è questo!

;))

Anonimo ha detto...

Oh mio DIo........
E dire che non sono mai stata una fatalista...